vai al contenuto. vai al menu principale.
Accesso

Il comune di Cesana Torinese appartiene a: Regione Piemonte - Città metropolitana di Torino

Collegamenti ai social networks

Seguici su

Permesso / Carta di Soggiorno per Stranieri

Scheda del servizio

Descrizione
Il permesso elettronico è una tessera magnetica simile ad una carta di credito, con un microchip e una banda a memoria ottica che contengono i dati anagrafici, la fotografia e le impronte del titolare in formato digitale.
Per poter ottenere il permesso di soggiorno, bisogna recarsi presso l'ufficio di competenza dove l'impiegato riempirà il modulo di rilascio o rinnovo del documento, che poi lo straniero dovrà spedire per posta con una raccomandata. La ricevuta che rilascia Poste Italiane, sostituisce il vecchio "cedolino". Con questa ricevuta, unita all'originale del permesso scaduto o al visto d'ingresso (se si tratta di primo rilascio), è possibile, in particolari periodi dell'anno stabiliti e disciplinati dalle autorità competenti, tornare in patria.

Dopo aver fatto richiesta del permesso, l'interessato riceverà a casa una comunicazione della questura dove sarà indicato il giorno in cui dovrà presentarsi munito delle fotografie e l'elenco di eventuali documenti mancanti. Se si tratta del primo ingresso verranno rilevate le impronte digitali.
A chi è in possesso di un permesso di soggiorno da almeno 5 anni, viene data la possibilità di richiedere il permesso di soggiorno CE per soggiorni a tempo indeterminato.
Dall'8 gennaio 2007, questo documento ha sostituito la carta di soggiorno per cittadini stranieri. Con il permesso di soggiorno CE è possibile:
- entrare in Italia senza visto;
- svolgere attività lavorativa; usufruire dei servizi e delle prestazioni erogate dalla pubblica amministrazione; partecipare alla vita pubblica locale.
Lo straniero titolare di un permesso di soggiorno CE, rilasciato da altro Stato membro, può rimanere in Italia oltre i 3 mesi, per: esercitare un'attività economica come lavoratore regolare, frequentare corsi di studio o di formazione professionale, soggiornare, dimostrando di avere sufficienti mezzi di sostentamento (reddito superiore al doppio dell'importo minimo previsto per l'esenzione della spesa sanitaria) e stipulando un'assicurazione sanitaria per l'intero periodo del soggiorno.
In questo caso lo straniero titolare ottiene un permesso di soggiorno mentre ai familiari verrà rilasciato un permesso di soggiorno per motivi di famiglia.
Per ottenere il permesso CE anche per i familiari, è necessario: avere un reddito sufficiente alla composizione del nucleo familiare. Nel caso di due o più figli, di età inferiore ai 14 anni, il reddito minimo deve essere pari al doppio dell'importo annuo dell'assegno social,avere la certificazione anagrafica che attesti il rapporto familiare. La documentazione proveniente dall'estero dovrà essere tradotta, legalizzata e validata dall'autorità consolare nel Paese di appartenenza o di stabile residenza dello straniero,e si attesterà la conoscenza della lingua un test di accertamento. (Le modalità di svolgimento saranno definite con decreto del Ministro dell'Interno in accordo con il Ministro dell'Istruzione).

Chi può richiederlo
Nel caso del permesso di soggiorno gli stranieri che intendono soggiornare in Italia per più di tre mesi.
Per quanto riguarda il permesso di soggiorno CE chi è in possesso di un permesso di soggiorno da almeno 5 anni.

Quando Richiederlo
Chi arriva in Italia per la prima volta ha 8 giorni di tempo per chiedere il permesso di soggiorno.
Chi è già in Italia e ha il permesso di soggiorno in scadenza, deve chiedere il rinnovo almeno 60 giorni prima della scadenza.

Documenti da presentare
Per ottenere il rilascio del permesso di soggiorno è necessario presentare:
1) il modulo di richiesta;
2) il passaporto, o altro documento di viaggio equivalente, in corso di validità con il relativo visto di ingresso, se richiesto;
3)una fotocopia del documento stesso;
4)quattro foto formato tessera, identiche e recenti;
5)la documentazione necessaria al tipo di permesso di soggiorno richiesto;
6)il versamento di un contributo compreso tra gli 80 e i 200 euro. Le modalità di pagamento saranno stabilite con decreto del Ministero delle Finanze in accordo con il Ministero dell'Interno.

Validità
La validità del permesso di soggiorno è la stessa del visto d'ingresso:
1) fino a sei mesi per lavoro stagionale e fino a nove mesi per lavoro stagionale nei settori che richiedono tale estensione;
2) fino ad un anno, per la frequenza di un corso per studio o formazione professionale ovviamente documentato;
3) fino a due anni per lavoro autonomo, per lavoro subordinato a tempo indeterminato e per ricongiungimenti familiari.

Costo
Sul modulo compilato va applicato un contrassegno telematico da 14,62 euro . Altri 30 eurovanno pagati al momento della spedizione dell'assicurata.
Se si richiede un permesso di soggiorno per più di 90 giorni bisogna pagare anche un bollettino prestampato di 27,50 euro per il costo del permesso elettronico.
Per il permesso di soggiorno CE i costi comprendono:
il bollettino postale di pagamento del permesso di soggiorno elettronico (27,50€), contrassegno telematico da euro 14,62 ed il costo della raccomandata è di euro 30.

Norme di riferimento
Per quanto riguarda il permesso di soggiorno per brevi periodi:
1)Legge n°68 28/05/07;

Per il permesso di soggiorno CE
2)D. Leg.vo n.3 8/1/07.